Accesso civico

Cos’è l’accesso civico

L’accesso civico è un diritto introdotto dall’art. 5 del D.Lgs. 33/2013 che consente a chiunque – senza indicare motivazioni né sostenere costi – di richiedere ad una pubblica amministrazione documenti, informazioni e dati per i quali la legge prevede la pubblicazione.

Come esercitare l’accesso civico

La richiesta di accesso civico va presentata in carta libera al

  • Responsabile della trasparenza di Treviso Glocal
    Rossella Bianchi, Responsabile Amministrativo e Commerciale
    Lun-ven 8.30-13.00 e 14.30-18.00 Solo su appuntamento
    E-mail info@trevisoglocal.it
    PEC trevisoglocal@legalmail.it

Nome che regolano l’accesso civico

  • La richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata ed è gratuita
  • L’amministrazione, entro trenta giorni dalla richiesta, procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell’informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto
  • Se il documento, l’informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l’amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale
  • Nei casi di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo di cui all’articolo 2, comma 9-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241 che, verificata la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, nei termini di cui al comma 9-ter del medesimo articolo, provvede ai sensi del comma 3.
    5. La tutela del diritto di accesso civico e’ disciplinata dalle disposizioni di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104

 Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento

Il titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento è Fulvio Brunetta, Presidente di Treviso Glocal.
L’intervento sostitutivo previsto dall’articolo 2 comma 9-ter della legge 241/90 può essere richiesto scrivendo all’indirizzo PEC: trevisoglocal@legalmail.it